Marzo 14 2019 0comment

Pulizia criogenica: il potere del ghiaccio secco

Quando si parla di pulizie industriali, la prima cosa che viene in mente sono probabilmente le moderne tecniche di idrolavaggio o di sabbiatura. Queste procedure, però, non sono sempre adatte a tutte le realtà aziendali. In alcuni casi si rende necessario utilizzare tecnologie alternative, ed è qui che entra in gioco la capacità di innovare e sfruttare nuove soluzioni. Noi di SEA abbiamo perfezionato un servizio sempre più richiesto che utilizza un mezzo del tutto innovativo: la pulizia criogenica con ghiaccio secco.

L’idea di utilizzare il ghiaccio per rimuovere i residui in realtà non è una trovata moderna, ma nacque verso la metà del secolo scorso per risolvere i problemi di pulizia nel settore aeronautico, dove le tecniche di sabbiatura presentavano grossi svantaggi, dato che i macchinari erano fatti di leghe troppo tenere per essere pulite con abrasivi e la presenza di componenti elettrici rendeva pericoloso l’utilizzo di sabbie.

Leggi anche: IDROSABBIATURA, COS’È E PERCHÉ CONVIENE

Ma è negli ultimi anni che si è sempre più diffusa, grazie ai suoi notevoli vantaggi. Vi spieghiamo come funziona.

Sfruttare la fisica del freddo per rimuovere lo sporco

La pulizia criogenica è un metodo di pulizia che permette di sfruttare le reazioni fisiche causate dal contatto col ghiaccio secco, un composto di anidride carbonica congelata a temperature di quasi -80° C, per la rimozione di sporcizia e residui da meccanismi complessi. Il procedimento è simile a quello delle operazioni di sabbiatura, con il vantaggio di essere più delicato, per nulla abrasivo e completamente ecologico.

Il ghiaccio secco viene proiettato con aria compressa a una velocità prossima a quella del suono contro la superficie da pulire. Al momento dell’impatto il ghiaccio sublima e passa immediatamente dallo stato solido a quello gassoso. Questo cambio di stato causa due reazioni:

  •  Aumenta il volume dell’anidride carbonica rafforzando l’effetto dell’aria compressa.
  • Assorbe calore dalla superficie colpita facendola contrarre: in questo modo lo sporco perde adesione e si stacca.

Leggi anche: ESCAVATORE A RISUCCHIO: COS’È, COME FUNZIONA E QUALI VANTAGGI OFFRE

Quali sono i vantaggi?

La pulizia criogenica è molto diffusa in ambito industriale e risulta particolarmente consigliata in alcuni campi come quello alimentare, zootecnico, farmaceutico e tipografico.

I vantaggi:

  1. Elevatissimo livello di pulizia.
  2. Rapidità di esecuzione con fermi impianti minimi, se non addirittura inesistenti, e conseguente drastica riduzione dei costi per il Cliente.
  3. Possibilità di intervento in qualunque contesto operativo civile e industriale.
  4. Impatto ambientale zero: non vengono utilizzate sostanze inquinanti e non c’è rilascio di polveri o residui nell’aria.

Scopri di più su tutti i servizi SEA.

s-e-a