Marzo 01 2019 0comment

IDROSABBIATURA, COS’È E PERCHÉ CONVIENE

Idrosabbiatura, ne avete mai sentito parlare? Questa innovativa tecnica di pulizia delle superfici è sempre più popolare grazie ai numerosi vantaggi che offre in termini di risultati e di impatto ambientale. Il procedimento è basato sull’erogazione di un getto d’acqua ad alta pressione sulla superficie da pulire, un sistema ecocompatibile ed efficace. L’energia dell’acqua elimina le incrostazioni senza utilizzare polveri abrasive e di conseguenza senza la necessità di un sistema di aspirazione dei residui, con grande vantaggio per la qualità dell’aria e la salute degli operatori.

Leggi anche: ESCAVATORE A RISUCCHIO: COS’È, COME FUNZIONA E QUALI VANTAGGI OFFRE

L’idrosabbiatura non va confusa con il lavaggio ad alta pressione: il suo getto d’acqua, infatti, è molto più potente e questo la rende adatta agli interventi su superfici particolarmente incrostate, che con il semplice idrolavaggio non risulterebbero ugualmente pulite. La presenza dell’acqua permette di emulsionare residui di olio o di grasso, ed è adatta sia a sporco di origine naturale, come muffa, ruggine o guano, che di residui artificiali come polveri, smog e vernice.

Su quali superfici si utilizza

L’idrosabbiatura è utilizzata per la pulizia di superfici in metallo o in pietra, e risulta particolarmente utile per la riqualificazione di monumenti o edifici storici, che necessitano la massima attenzione per essere preservati senza subire danni. Nel caso di metalli soggetti a ossidazione, è possibile diluire inibitori nell’acqua oppure utilizzare un getto abbastanza forte e veloce da riscaldare il metallo durante il contatto, in modo da velocizzarne l’asciugatura ed evitare la formazione di ruggine.

Leggi anche: IMPATTO AMBIENTALE ZERO: SEA IN PRIMA LINEA NELLA LOTTA A GRAFFITI E SCRITTE VANDALICHE

Il metodo SEA: ACCUSTRIP

Per le attività di idrosabbiatura, utilizziamo come tecnologia di punta il sistema ACCUSTRIP.

ACCUSTRIP è uno dei metodi più efficienti di pulizia e rimozione di rivestimenti e incrostazioni, sia per superfici flessibili che rigide. La superficie da trattare viene colpita con rapidi getti d’acqua e bicarbonato di sodio in granuli. In questo modo è possibile rimuovere i rivestimenti strato per strato ed eseguire un’operazione molto accurata e selettiva.

Inoltre, grazie a una vasta gamma di regolazioni, il sistema è particolarmente indicato per zincature e altre superfici metalliche, che possono essere ripulite senza graffiarle o danneggiarle.

I vantaggi:

  1. Risparmio di tempo per le operazioni di pulizia, poiché permette di rimuovere i residui grassi senza prelavaggio.
  2. Sicurezza per l’operatore addetto all’intervento, perché l’operazione può essere effettuata anche in caso di scarsa ventilazione.
  3. Impatto ambientale zero, grazie alla facilità di smaltimento del bicarbonato di sodio utilizzato.

Scopri di più sul nostro sito ufficiale.

s-e-a